CBD (cannabioil o cannabiolo): effetti, proprietà e benefici sull’organismo

Posted on , by Laurence Dubois
Categories:
produits CBD légaux en France

I termini cannabioil o cannabiol sono utilizzati da alcuni per indicare il cannabidiolo, una molecola non psicotropa presente nella pianta di cannabis o canapa. Naturalmente si tratta di errori commessi da alcune persone, spesso a loro insaputa. Tuttavia, li utilizzeremo a scopo informativo nel corso dell’articolo.

Introduzione

Fiori di CBD legali in Francia

Gli studi sul CBD (cannabidiolo), o cannabioil per alcuni, confermano sempre più le sue proprietà terapeutiche, secondo i suoi sostenitori. In effetti, questo composto è diventato una sostanza fondamentale nella vita quotidiana di molte persone, ognuna delle quali lo utilizza per uno scopo specifico che va dal sollievo dall’ansia, dallo stress e dal dolore al trattamento di alcune malattie.

Il CBD, acronimo comunemente usato per cannabidiolo (erroneamente cannabioil o cannabiolo), è uno dei principi attivi più importanti nella composizione chimica della pianta di cannabis. I suoi possibili effetti benefici sono ancora oggetto di discussione e di studio e diversi scienziati sono favorevoli a condurre ricerche in merito.

Secondo queste teorie, i ceppi di cannabis CBD (cioè con una composizione più elevata di cannabidiolo e una percentuale più bassa di THC) sono spesso, secondo alcuni venditori, simili ai ceppi di cannabis terapeutica. Anche se alcuni scienziati ritengono che vi sia una differenza sostanziale e non trascurabile. Cerchiamo quindi di capire cos’è il CBD e come si differenzia dal THC.

Fiori:

Oli:

Cos’è il CBD (cannabioil o cannabiolo)?

Che cos'è il cannabidiolo o il cannabioil o il cannabiolo

Il CBD, o cannabidiolo, come è noto, è uno degli oltre 120 cannabinoidi presenti nella pianta di canapa. La sua percentuale è quasi sempre inferiore a quella del THC, una sostanza psicotropa e quindi illegale in Francia e in molti altri Paesi.

Nelle varietà di canapa sativa, un membro della famiglia delle cannabacee, il CBD (classificato nell’UE come integratore alimentare) svolge un ruolo importante nell’inibire gli effetti e l’azione del THC, a differenza di quest’ultimo, che è meno soggetto all’ossidazione e molto più stabile, e ha effetti collaterali minimi. Per essere chiari, il CBD (cannabidiolo, cannabiolo) è una molecola non psicotropa e non crea sballo o euforia, a differenza del THC.

Secondo alcuni scienziati, l’uso della cannabis risale a diversi secoli fa. In effetti, i nostri antenati usavano la cannabis stessa per scopi terapeutici, ma non erano a conoscenza dei dettagli scientifici. Sono questi i dettagli che vari studi mirano a rivelare al pubblico, non senza polemiche e contraddizioni.

Ma la cosa più importante da ricordare è che il cannabidiolo, il composto attivo della cannabis, ha molti effetti benefici sulla salute e sul trattamento di alcune condizioni mediche. Infatti, diversi studi le attribuiscono enormi virtù terapeutiche, grazie alle sue proprietà analgesiche, ansiolitiche, antinfiammatorie e neuroprotettive.

Come viene estratto il CBD (cannaboiolo, cannabiolo)?

Come si estrae il CBD?

Esistono molti modi per estrarre il CBD. Tuttavia, due dei principali metodi utilizzati oggi sono l’estrazione con etanolo e l’estrazione con CO2. Sebbene si tratti di due metodi di estrazione comuni, entrambi presentano vantaggi e svantaggi.

Estrazione di olio per uso alimentare

La produzione di olio di CBD (cannabioil, cannabiolo) da materiale vegetale coltivato biologicamente è un metodo sicuro per consumare un prodotto adatto all’uso alimentare. I grassi naturali e gli oli vegetali sono molto efficaci per estrarre il
Resina di CBD
resina e
l’olio di CBD risultante
L’olio può essere ingerito o applicato per via topica.

Resina:

L’olio di canapa, l’olio di oliva, l’olio di sesamo e molti altri oli vegetali possono essere utilizzati come vettori, apportando al prodotto finale sapori delicati e caratteristiche organolettiche particolari.

Di norma, in questi tipi di estrazione non sono presenti residui chimici nocivi. Tuttavia, gli estratti di CBD ottenuti da oli vegetali tendono ad avere una durata di conservazione limitata e devono essere conservati correttamente.

Estrazione con CO2 supercritica o subcritica

L’estrazione con CO2 è il metodo più sicuro, puro e scientificamente controllato di estrazione del cannabidiolo attualmente disponibile. Richiede attrezzature speciali molto costose e il processo stesso richiede tempo e l’esperienza di professionisti per ottenere un prodotto standardizzato da bottiglia a bottiglia.

Il
metodi di estrazione supercritica
utilizzano temperature e pressioni speciali per estrarre e isolare i cannabinoidi. Il CBD estratto con questo sistema ha una purezza molto elevata, con sapori e aromi molto gradevoli. I prodotti a base di CBD (oli, resine…) ottenuti con il processo di estrazione a CO2 sono generalmente molto potenti.

Estrazione con altri gas industriali o solventi liquidi

L’estrazione di cannabinoidi come il CBD mediante solventi chimici è un processo relativamente poco costoso. Non sono necessarie attrezzature speciali e il processo è piuttosto semplice.

Purtroppo, i solventi più comunemente utilizzati per questo tipo di estrazione sono altamente infiammabili e negli ultimi anni sono esplosi molti laboratori clandestini. Inoltre, è difficile, se non impossibile, rimuovere tutti i residui di solvente presenti, ad esempio, nell’olio di CBD.

La presenza di questi contaminanti chimici potenzialmente pericolosi, anche in concentrazioni minime, lo rende un metodo di trattamento inappropriato. Sebbene siano in grado di estrarre efficacemente tutti i cannabinoidi, questi solventi possono degradare molti altri composti benefici presenti nelle parti della pianta di cannabis.

I benefici del CBD (o cannabiolo o cannabioil)

benefici del CBD o del cannabioil o del cannabiolo

Secondo diversi scienziati, nel cervello umano esiste una speciale capacità innata di interagire con sostanze simili a quelle presenti nella canapa, poiché sostanze simili vengono rilasciate dalle cellule stesse in situazioni in cui si prova piacere.

Questo è il
sistema endocannabinoide
che si riferisce a un sistema biologico composto da endocannabinoidi. Questi ultimi sono neurotrasmettitori endogeni retrogradi a base di lipidi che si legano ai recettori cannabinoidi e alle proteine dei recettori cannabinoidi che sono espressi in tutto il sistema nervoso centrale e periferico.

Il rilascio di queste sostanze, secondo alcune teorie, ha diversi effetti positivi sulla salute. Tra questi: stimolazione del sistema immunitario, sensazione di rilassamento, facilitazione del processo digestivo e migliore assimilazione dei nutrienti.

Fiori:

Secondo diversi studi, alcuni dei quali sono stati citati in diverse pubblicazioni autorevoli, come quello pubblicato dal dottor Peter Grinspoon sul sito della Harvard Medical School, alcuni degli effetti benefici del CBD (cannabioil, cannabiolo) sono i seguenti:

  • anticonvulsivante, previene spasmi e convulsioni;
  • Analgesico e antinfiammatorio, contrasta i processi infiammatori e il dolore;
  • antiossidante, contro i radicali liberi, la psoriasi e l’acne;
  • ansiolitico, in quanto riduce la depressione e l’ansia;
  • antipsicotico, grazie alla sua proprietà sedativa;
  • antiemetico e antiprocinetico, in quanto agisce su nausea, vomito e disturbi dell’attività intestinale.

CBD o cannabioil a scopo terapeutico

benefici del cannabidiolo

Gli scienziati che sostengono l’uso del CBD nel trattamento di alcune malattie, sulla base dei benefici riscontrati nella ricerca e nelle statistiche, affermano che le aree di utilizzo sono potenzialmente numerose.

Uno di questi è il trattamento delle persone affette da ansia. L’ansia è un disturbo che colpisce un numero crescente di persone di ogni età e classe sociale. Secondo alcuni ricercatori, il trattamento a base di CBD potrebbe essere di notevole aiuto per alleviare i sintomi. Ma la cosa più incredibile è che i fiori di CBD e l’olio di CBD fanno questo senza particolari effetti collaterali o dipendenza.

Per le persone che soffrono di epilessia, l’uso del cannabidiolo, chiamato da alcuni cannabioil o cannabiolo, può anche essere un trattamento valido in alcuni casi. Secondo una ricerca sviluppata con l’approvazione dell’Aifa, questo approccio potrebbe ridurre gli episodi di crisi fino al 50%, in base ai risultati ottenuti e ai risultati dello studio.

CBD, un prodotto sicuro dai molteplici usi

prodotti CBD legali in Francia

Molti sostengono che il CBD sia in grado di alleviare diversi disturbi, come convulsioni, spasmi muscolari, ansia, nausea, dolore cronico, infiammazione, insonnia e molto altro. Ricordate che il CBD è sicuro da usare. Pertanto, è sicuro consumare fiori di CBD, olio di CBD, resina, caramelle di CBD…

I prodotti a base di CBD sono assolutamente sicuri e il nostro corpo reagisce positivamente ai loro effetti. Tuttavia, qualunque sia il prodotto a base di CBD che si desidera acquistare, bisogna sempre esigere i più alti standard di qualità.

In seguito, la quantità di CBD deve essere misurata attentamente quando viene consumata per ingestione o inalazione. Che si tratti di fiori o oli di CBD, iniziate con piccole quantità e aumentate gradualmente man mano che vi abituate ad assumere prodotti a base di CBD.

In effetti, l’effetto collaterale più comune dell’assunzione di grandi quantità di CBD è la sonnolenza. Quindi, se si assume una dose di CBD per la prima volta, evitare di guidare o di utilizzare macchinari pesanti.

Tecniche di consumo e utilizzo del CBD (cannabioil)

Esistono diversi modi per assumere il cannabidiolo, o cannabioil per alcuni, e godere dei suoi benefici. Sublinguale, ingestione, vaping…, sono molte le opzioni a disposizione dei consumatori di olio di CBD, fiori di CBD, resina, e-liquid…

Fiori di CBD

I fiori di CBD sono uno dei prodotti CBD più popolari, grazie alla loro versatilità e ai loro benefici. A seconda del metodo di consumo dei fiori di CBD, il tempo per percepire gli effetti può variare. Ad esempio, fumare i fiori o vaporizzarli ha effetti quasi istantanei.

Se si sceglie di infondere i fiori, gli effetti saranno ritardati di almeno un’ora. Pertanto, questo metodo è ideale per coloro che desiderano assumere CBD per dormire meglio.

Olio di CBD

Gli effetti dell’olio di CBD si avvertono più rapidamente se assunto per via sublinguale. Questa tecnica di assunzione consente di ottenere gli effetti desiderati in tempi estremamente brevi (da 5 a 20 minuti), poiché il CBD viene assorbito direttamente nel flusso sanguigno dal tessuto sublinguale.

Il successo degli oli di CBD è dovuto alla loro facilità d’uso, che garantisce dosaggi molto precisi e costanti. Alcune persone preferiscono ingerire capsule contenenti olio di CBD per evitare il suo cattivo sapore.

Rispetto alla tecnica sublinguale, l’ingestione di capsule richiede qualche minuto in più per fare effetto, ma rimane un metodo popolare per le persone con un palato più sensibile. Potete anche aggiungere l’olio di CBD ai vostri cibi e piatti, e persino alle vostre bevande (acqua, caffè, tè, tisane…).

Oli:

Prodotti commestibili a base di CBD

Gli alimenti a base di cannabis light fanno effetto tra mezz’ora e due ore dopo l’ingestione. Tuttavia, gli edibles sono noti anche per offrire effetti prolungati, in quanto i nutrienti in essi contenuti vengono metabolizzati più lentamente prima di entrare nel flusso sanguigno.

Dolci:

Moonrock:

Cosmetici al CBD per uso topico

I prodotti a base di CBD per uso topico includono salse, balsami o lozioni. Vengono applicati direttamente sulle aree interessate per alleviare il dolore e ridurre l’infiammazione. Sono considerati molto efficaci nel trattamento dell’artrite e delle lesioni.

Crema:

Quale dose di olio di CBD (cannabioil) devo assumere per sentirne gli effetti?

dosaggio dell'olio di cannabioil CBD

Il sistema degli encannabinoidi varia da un individuo all’altro e quindi anche il dosaggio. Così, ci sono persone che trovano sollievo con 3 mg di olio due volte al giorno, mentre altre con dosi di 200 mg quattro volte al giorno!

Trovare il dosaggio giusto per le proprie esigenze

Il modo migliore per trovare il giusto dosaggio di CBD o cannabioil per le proprie esigenze è iniziare con una piccola dose e aumentarla gradualmente fino a ottenere gli effetti desiderati. Se non avete mai provato la cannabis prima d’ora, dovreste iniziare con un dosaggio di 5 mg e vedere come reagisce il vostro corpo.

Se, dopo aver assunto questa dose più volte al giorno, non si ottengono gli effetti desiderati, provare ad aumentare la dose a 10 mg, annotando l’eventuale risposta del corpo. Continuate a farlo finché non trovate il sollievo che cercate.

Per coloro che hanno già una certa esperienza con la cannabis, si consiglia di iniziare con una dose più alta, come 25 mg, e di regolare la quantità da lì in poi.

Naturalmente, è necessario essere pazienti quando si assume il CBD. Alcune persone hanno bisogno di dosi molto ridotte per avvertire gli effetti del CBD, altre possono non avvertire nulla con dosi molto più elevate.

Il CBD è una molecola che può accompagnarvi nella vita quotidiana e aiutarvi a vivere una vita sana. Quindi, all’inizio, assumete una piccola quantità, vedete come reagisce il vostro corpo e valutate come regolare la dose.

Volete scoprire i benefici del CBD? Scoprite la nostra selezione top di gamma di prodotti CBD disponibili nel nostro negozio online. I nostri fiori di cannabis light, oli di CBD, resine, caramelle di CBD… sono legali, biologici e soprattutto con un contenuto di THC inferiore allo 0,2%. Non dovete far altro che effettuare l’ordine e noi ci occuperemo della consegna discreta a casa vostra. Non esitate quindi a concedervi i nostri prodotti CBD di qualità a prezzi scontati.